Regolamento

In base all’articolo ventidue (lettera c) dello Statuto dell’Associazione Etica del Gusto, viene redatto il seguente regolamento da approvarsi dall’Assemblea Plenaria.

ART. 1 – Domanda di associazione

In applicazione a quanto disposto dall’articolo 5 dello statuto dell’Associazione, i candidati che vorranno diventare membri dell’Associazione Etica del Gusto dovranno presentare domanda al consiglio direttivo, compilando il modulo di iscrizione.
Il modulo di iscrizione potrà essere ritirato presso la sede dell’Associazione o scaricato dal sito Internet: www.eticadelgusto.it nella sezione CHI SIAMO – Come diventare socio.
I moduli potranno essere presentati a partire dal 1° gennaio al 31 dicembre di ogni anno presso la sede dell’Associazione.

ART. 2 – Procedura di ammissione

La procedura di ammissione avverrà tramite valutazione del consiglio, secondo 2 modalità:

1. Ammissione diretta
2. Test d’ingresso

Il test d’ingresso varia in base alla tipologia dell’azienda:

– Panettieri: conoscenza delle farine e dei vari tipi di lievitazione (biga, poolish, lievito madre)
– Pasticceri: conoscenza materie prime, creme, realizzazione di 10 tipi di mignon e di una torta da ricorrenza
– Cioccolatieri: realizzazione di una pralina stampata, ricoperta e soggetti
– Gelatieri: bilanciatura, realizzazione di un gelato alla crema e uno alla frutta

Se il postulante verrà considerato idoneo dal Consiglio Direttivo, verrà inviata una comunicazione scritta entro 30 giorni dalla presentazione della domanda.
Al nuovo membro ammesso all’Associazione, verrà rilasciata una tessera che darà la possibilità di entrare a far parte dell’Associazione come socio straordinario.
Il Consiglio Direttivo accetterà fino a 5 nuovi soci in un anno fiscale, ovvero dal 1° settembre al 31 agosto dell’anno successivo.
Per il postulante ritenuto non idoneo, ci sarà una proposta economica per partecipare ai corsi organizzati dall’Etica del Gusto: 500,00€ da versare inizialmente e, per ogni corso dell’Etica del Gusto, verrà chiesta la stessa quota di partecipazione riservata ai soci, pur non acquisendo la visibilità di questi ultimi. Tale vantaggio economico avrà una durata variabile da 1 a 3 anni, in base al livello di preparazione del candidato, a discrezione del consiglio.

ART. 3 – SUBENTRO DEGLI ASSOCIATI

La qualità di Associato è personale e non trasmissibile. In caso di cessione dell’azienda e/o delle quote sociali da parte dell’Associato, o in caso di abbandono per qualsiasi titolo o ragione da parte dell’Associato dell’esercizio commerciale presso cui prestava la propria attività, il nuovo proprietario, socio o collaboratore non subentrerà automaticamente all’Associazione, ma dovrà ripresentare domanda di iscrizione.

ART. 4 – PRINCIPI ETICI

Ogni associato si impegna a promuovere singolarmente all’interno della propria attività e, esternamente, facendo parte dell’Associazione il concetto di ETICA DEL GUSTO. Questo aspetto dell’Etica riguarda tutto l’immaginario che ruota intorno ai valori e alla percezione esterna e interna della propria realtà aziendale.
L’Etica del Gusto, infatti, si sviluppa a partire dal concetto di consapevolezza imprenditoriale e qualità, abbraccia valori come la credibilità, il rispetto e la fiducia. Punta a migliorare o costruire tutti quei meccanismi che ruotano intorno all’immaginario e alla percezione aziendale, fino a raggiungere il consumatore finale. I membri dell’associazione Etica del Gusto pertanto devono dimostrare il proprio impegno etico aziendale inserendosi consapevolmente nella catena del valore.
I punti sui quali si può accrescere il valore etico sono: il controllo delle relazioni con l’estero, l’immagine aziendali, la scelta delle migliori materie prime, l’essere in linea con tutte le norme sanitarie e certificazioni, seguendo anche tutti i corsi obbligatori per la gestione aziendale, il controllo della qualità, dell’immagine, nonché delle relazioni interne ed esterne.

ART. 5 – QUALITÀ DEI PRODOTTI

Gli associati si impegnano per sé stessi e per gli esercizi commerciali di loro proprietà presso cui prestare attività producendo pasticceria e/o panetteria e/o gelateria o qualsiasi prodotto alimentare, di elevata qualità, scegliendo materie prime di prima scelta.

ART. 6 – IGIENE DEI LOCALI

Premesso che i locali dell’azienda dovranno essere autorizzati ed in regola con le vigenti norme sanitarie e di sicurezza, ogni Associato dovrà operare nell’ambito di locali con attrezzature particolarmente pulite ed ordinate. L’Associato si impegna, pertanto, a prestare particolare cura a tali aspetti considerati dall’Associazione tra i principi etici di base.

ART. 7 – RECIPROCITÀ E PARTECIPAZIONE

Gli Associati riconoscono nella reciprocità un principio fondamentale distintivo dell’Associazione. Alla luce di ciò, per perseguire gli scopi dell’Associazione, ogni Associato è tenuto a:

– partecipare ai seminari organizzati dal Consiglio Direttivo (l’assenza sarà giustificata solo se comunicata in anticipo al segretario dell’Associazione);
– nel rispetto delle proprie attitudini, capacità e competenze, l’Associato dovrà trasmettere le proprie idee e suggerire iniziative per la crescita dell’Associazione;
– accogliere nel proprio laboratorio, nel rispetto delle esigenze di entrambi, il collega Associato che, per chiarimenti tecnico-professionali, ne abbia fatto richiesta;
– dare la propria disponibilità a partecipare gratuitamente ad iniziative organizzate da altri Associati, se approvate dal Consiglio Direttivo, allo scopo di pubblicizzare i rispettivi esercizi commerciali e l’Associazione.

ART. 8 – NORME PER LA PARTECIPAZIONE AI CORSI DELL’ASSOCIAZIONE

Vista l’importanza della formazione, ogni anno l’Associazione organizzerà dei corsi tenuti da maestri di affermata esperienza. Considerato l’alto numero degli Associati e la disponibilità dei posti dell’aula corsi, si decide di regolamentare la loro partecipazione come segue:

– tutti gli Associati e chiunque sia interessato troverà, sul sito dell’Associazione, il calendario completo dei corsi in programma.

– A inizio settembre, a tutti gli Associati verrà distribuita una scheda che riporterà le date e la tipologia dei corsi in calendario.

– Sulla scheda si potrà effettuare da subito una pre-adesione ai vari corsi: questo permetterà di evitare in seguito di trovarsi esclusi da essi a causa di mancanza di posti. Rimane, comunque, attiva la possibilità per gli Associati di iscriversi, limitatamente alla disponibilità dei posti, fino a 15 giorni prima del loro inizio.

– Ogni Associato è tenuto a comunicare alla segreteria dell’Associazione, almeno una settimana prima dell’inizio dei corsi, il numero dei collaboratori (max. 2 addetti) che, assieme o per conto dell’Associato, parteciperanno al corso.

– La segreteria dell’Associazione assegnerà tutti i posti lasciati liberi dagli Associati ai partecipanti esterni che potranno iscriversi ai corsi, contattando il segretario al numero di telefono che troverà sul sito dell’Associazione.

– Ogni Associato che intende elargire il proprio aiuto ai vari Maestri docenti dei corsi, dovrà comunicare al segretario il suo nominativo almeno un mese prima dell’inizio del corso in questione e dovrà anche indossare la divisa dell’Etica del Gusto. I vari nominativi saranno poi valutati dal Consiglio Direttivo e comunicati ai vari interessati.

– Ogni associato che partecipa ai corsi, dovrà indossare la casacca dell’Etica del Gusto, con lo scopo di dimostrare la serietà dell’Associazione e di rafforzare la sua immagine di prestigio.

– Per il pagamento dei corsi, gli Associati dovranno accettare il pagamento attraverso RID (Rapporto Interbancario Diretto), ovvero un servizio di incasso crediti basato sull’autorizzazione continuativa, conferita dal socio alla propria banca, di accettare gli ordini di addebito provenienti dall’Associazione Etica del Gusto. Chi non volesse utilizzare questa modalità, dovrà effettuare il pagamento di ogni corso prima del suo inizio.

– Gli esterni pagheranno la quota il giorno di partecipazione al corso presso la segreteria dell’Associazione. Per gli esterni con età inferiore ai 24 anni compiuti, il prezzo di ogni corso organizzato dall’Etica del Gusto sarà pari al prezzo indicato per i soci.

– L’Associazione Etica del Gusto si riserva la facoltà di variare gli orari e lo svolgimento dei corsi nonché di annullare i corsi programmati, dandone tempestiva comunicazione agli iscritti. In tal caso, la quota di partecipazione già versata sarà restituita.

ART. 9 – SEGNI CARATTERIZZANTI DELL’ASSOCIAZIONE

Il marchio, la ditta, l’insegna ed ogni altro segno distintivo dell’Associazione sono di sua esclusiva proprietà e pertinenza. Pertanto, ogni e qualsivoglia oggetto, supporto o elemento riportante detti segni caratterizzanti, sarà di proprietà esclusiva dell’Associazione, anche se realizzato a spese e cura dei singoli Associati.

Ogni Associato avrà facoltà di utilizzare il solo marchio dell’Associazione, nelle forme, modalità e termini della stessa approvati, al puro fine di far conoscere la propria appartenenza all’Associazione Etica del Gusto e, comunque, in modo da non ledere in alcun modo l’onorabilità ed il buon nome dell’Associazione stessa e dei suoi Associati. Terminato, per qualsivoglia ragione o causa, il rapporto associativo, l’ex Associato sarà tenuto a sospendere immediatamente l’utilizzo di detto marchio e a rendere all’Associazione entro 30 giorni dal verificarsi dell’evento interruttivo del rapporto, ogni oggetto, supporto o elemento riportante i segni caratterizzanti dell’Associazione stessa.

ART. 10 – DIVISA

A tutti i nuovi soci ordinari, per il primo anno verrà donata gratuitamente una divisa composta da una giacca con logo dell’Associazione, un grembiule con logo ed un cappello da pasticcere con logo. Per gli anni a seguire ogni socio ordinario che vorrà acquistare le giacche, si rivolgerà alla segreteria dell’Associazione. È obbligo di ogni associato vestire con la divisa dell’Associazione completa (giacca, grembiule, cappello) in occasione di apparizioni in pubblico ed eventi mediatici, nonché in tutte le manifestazioni ufficiali, siano esse organizzate dall’Associazione o meno.

ART. 11 – ALBO D’ONORE

È facoltà dell’Associazione istituire un Albo d’Onore nel quale verranno iscritti i nominativi di Associati ai quali si riconosceranno speciali meriti nel perseguimento degli scopi propri dell’Associazione e nell’affermazione dell’immagine della pasticceria di alta qualità in Italia e all’estero. L’iscrizione dei nominativi nell’Albo, che sarà anche esposto presso la sede dell’Associazione, verrà proposta dal Consiglio Direttivo e approvata dall’Assemblea degli Associati.